Anche senza aver partecipato alla Mostra, i Fratelli D’Innocenzo vincono a Venezia. Il 6 settembre ritireranno il Filming Italy Best Movie Award dalle mani del Direttore generale del Premio Tiziana Rocca, al fianco della star americana Matt Dillon, regista e attore. Favolacce è uno dei film che ha portato in alto il cinema italiano nel palcoscenico cinematografico internazionale degli ultimi anni. L’ultimo lavoro dei Fratelli D’Innocenzo si è guadagnato l’Orso D’Argento per la miglior sceneggiatura al Festival del Cinema di Berlino, cinque nastri d’Argento e il premio come miglior film all’Ortigia Film Festival. Quest’ anno pare infatti essere l’anno fortunato per i due gemelli registi e sceneggiatori che hanno debuttato nel 2018 con il loro primo lungometraggio La Terra dell’Abbastanza. Amanti della poesia, dell’arte e della fotografia, i Fratelli D’Innocenzo sono riconosciuti per il loro stile poetico e un po’ dark che ha colpito l’interesse del pubblico italiano e estero. Non è un caso infatti che i due gemelli abbiano contribuito alla sceneggiatura del film amaro di Matteo Garrone Dogman, il quale si è portato a casa moltissimi premi tra cui Miglior attore a Marcello Fonte al Festival di Cannes 2018.  A causa del Covid-19, Favolacce, previsto nelle sale cinematografiche per aprile 2020 è stato mandato purtroppo subito in streaming in piattaforme come Amazon Prime Video. Tuttavia dopo la riapertura di alcuni cinema, il film è riuscito a ottenere il primo posto in classifica per incassi in Box Office Italia. Solamente pochi cinema d’essai o all’aperto hanno così trasmesso il film durante l’estate italiana 2020. Il narratore che apre la sequenza leggendo alcune pagine di un diario di una ragazzina anonima è il grande Max Tortora. Per quanto riguarda il cast invece, tra gli attori spicca il nome di Elio Germano, riconosciuto e pluripremiato per film come Il giovane favoloso e Mio fratello è figlio unico. Un’attrice emergente che si è rivelata molto brava nel suo ruolo è sicuramente Ileana D’Ambra. Per interpretare Vilma, una giovane donna in gravidanza un po’ rozza, l’attrice ha dovuto aumentare di peso di circa 20kg.  I due registi hanno scelto infatti un cast proveniente principalmente da un background teatrale, concentrandosi di più sulla narrazione e sull’analisi sociale dei personaggi. La fiaba nera ambientata in un quartiere inventato nella periferia di Roma, racconta delle vicende all’interno di contesti familiari della middle class italiana. I protagonisti sono per lo più ragazzini minorenni che devono vivere con dei genitori che spesso non li seguono abbastanza, non danno loro l’affetto e l’educazione necessaria ad una buona crescita morale e intellettuale. A questo si aggiunge la presenza di un docente che non insegna nella giusta maniera e che avrà un’influenza negativa nella vita dei ragazzi. In questo modo, capiamo quanto la mancanza di un modello di riferimento per i bambini sia importante per la formazione di ogni persona. Fabio e Damiano D’Innocenzo descrivono una realtà fatta di rabbia, paura, non accettazione all’interno di una comunità, menefreghismo e mancanza di educazione. Le contraddizioni sociali all’interno del nucleo familiare sono così messe in evidenza dai due gemelli senza timore. Dal tono crudo e amaro, i D’Innocenzo ci raccontano un mondo caratterizzato da problematiche vissute in famiglia, purtroppo molto comuni anche al giorno d’oggi. Con un tocco noir e quasi fiabesco i due registi ci aprono in questo modo gli occhi su una realtà che continua ad esistere nelle case anche dei vicini della porta accanto, senza neanche accorgercene.  Per i prossimi film, i fratelli D’Innocenzo non si fermeranno a sperimentare altri generi cinematografici come il thriller e il western, per il quale stanno collaborando alla sceneggiatura con il grande Paul Thomas Anderson. Sperando di ritornare a goderci un film in sala firmato D’Innocenzo non ci resta ora che attendere.

Cecilia De Pasquale

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *